Aquatempra

Protocollo anti-contagio da Covid-19

di Aquatempra S.S.D. a R.L.

                                                        (versione 2.3 del 19-10-2020)                      

 

_______________________________________________________________________________________

Sommario

PREMESSA.. 2

  1. Adeguata informazione delle misure di sicurezza adottate. 2
  2. Utilizzo della mascherina protettiva. 2
  3. Igienizzazione delle mani 2
  4. Rilevazione della temperatura corporea degli utenti 3
  5. Modalità di accesso agli impianti e divieti 3
  6. Accesso agli impianti mediante prenotazione. 3
  7. Identificazione degli utenti al momento dell’accesso all’impianto. 4
  8. Attività di sanificazione e igienizzazione. 4
  9. Utilizzo negli spogliatoi, delle docce e dei servizi igienici 5
  10. Accesso e utilizzo delle aree scoperte (prati). 5
  11. Utilizzo del piano vasca. 6
  12. Doccia saponata e altre norme igieniche. 6
  13. Accesso e utilizzo delle vasche per la balneazione. 6
  14. Accesso e utilizzo delle vasche per attività di nuoto libero. 7
  15. Accesso e utilizzo delle vasche per i corsi 7
  16. Accesso e utilizzo delle vasche per attività di nuoto agonistico. 7

16-bis Accesso e utilizzo delle vasche per attività dei centri estivi 7

  1. Trattamento dell’acqua delle vasche. 8
  2. Analisi chimica a microbiologica dell’acqua delle vasche. 8
  3. Percorsi divisi per l’entrata e l’uscita dagli impianti 8
  4. Sorveglianza dei minorenni 8
  5. Divieto di manifestazioni, eventi, feste e intrattenimenti 8
  6. Divieto di accesso alle tribune. 8
  7. Impianti di areazione. 8
  8. Associazioni sportive dilettantistiche. 9
  9. Personale e collaboratori di Aquatempra. 9
  10. Sanzioni 10

 

PREMESSA

Il presente Protocollo anti-contagio da Covid-19 (in seguito “Protocollo”) è valido a partire dal 14 giugno 2020 fino alla cessazione dell’emergenza da diffusione del virus per tutti gli impianti natatori gestiti da Aquatempra S.S.D. a R.L. (di seguito “Aquatempra” o “Società”).

Il presente Protocollo è indirizzato al personale, ai collaboratori ed i membri degli organi sociali di Aquatempra, agli utenti degli impianti natatori gestiti, ivi inclusi: i) fornitori di Aquatempra, ii) Associazioni sportive dilettantistiche; iii) tutte le persone che, a qualsiasi titolo, frequentano, anche occasionalmente, gli impianti natatori gestiti.

1.             Adeguata informazione delle misure di sicurezza adottate

Il presente Protocollo anti-contagio da Covid-19 viene portato a conoscenza di tutto il personale e di tutti gli utenti mediante:

  1. pubblicazione sul sito web di Aquatempra (aquatempra.it);
  2. pubblicazione sulle pagine Facebook di Aquatempra;
  3. invio mediante messaggio di posta elettronica a tutto il personale e collaboratori di Aquatempra;
  4. affissione nella bacheca del personale;
  5. consegna a mano agli utenti in occasione del primo accesso all’impianto.

Il presente Protocollo deve essere sottoscritto per accettazione e presa visione da ogni utente di Aquatempra al momento del primo accesso ad uno degli impianti gestiti.

Le principali disposizioni del presente Protocollo sono sinteticamente riportate in apposita segnaletica verticale all’ingresso e nei locali comuni degli impianti gestiti e comunicate periodicamente mediante messaggi audio registrati attraverso il sistema audio presente in ciascun impianto.

2.             Utilizzo della mascherina protettiva

Tutte le persone che intendono accedere, a qualsiasi titolo, agli impianti gestiti da Aquatempra devono obbligatoriamente indossare la mascherina protettiva per la copertura di naso e bocca. Restano esclusi dall’obbligo solo i bambini con età inferiore a 6 anni.

La mascherina protettiva deve essere obbligatoriamente indossata in tutti gli spazi comuni chiusi (ingresso, spogliatori, servizi igienici, ecc.) e potrà essere rimossa solo per effettuare la doccia.

All’aperto l’uso della mascherina è obbligatorio solo qualora non si riesca a garantire la distanza minima di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

L’uso della mascherina in acqua è vietato, in quanto potrebbe pregiudicare la sicurezza del bagnante.

3.             Igienizzazione delle mani

Tutte le persone che intendono accedere, a qualsiasi titolo, agli impianti gestiti da Aquatempra devono obbligatoriamente igienizzare le proprie mani all’ingresso, mediante l’utilizzo dei prodotti appositamente messi a disposizione (soluzioni idroalcoliche).

Tali prodotti, oltre che all’ingresso dell’impianto, sono presenti anche in altri punti come, per esempio, all’uscita degli spogliatori.

Gli utenti e il personale di Aquatempra sono tenuti a igienizzare frequentemente le proprie mani durante tutto il periodo di permanenza presso l’impianto.

4.             Rilevazione della temperatura corporea degli utenti

Al momento dell’accesso all’impianto un addetto di Aquatempra rileva la temperatura corporea di tutte le persone che intendono accedere all’impianto, mediante l’utilizzo di un termometro laser.  

La rilevazione della temperatura corporea è obbligatoria e coloro che non intendono sottoporsi alla rilevazione non possono accedere all’impianto.

I dati della temperatura corporea acquisiti in sede di accesso degli utenti all’impianto non vengono in alcun modo memorizzati e trattati da Aquatempra. L’eventuale rilevazione di una temperatura corporea superiore a 37,5° C comporta l’impossibilità per l’utente di accedere all’impianto. In tal caso, il personale di Aquatempra dovrà consigliare all’utente di tornare immediatamente a casa indossando la mascherina protettiva di bocca e naso e di chiamare il proprio medico curante.

5.             Modalità di accesso agli impianti e divieti

Gli utenti possono accedere all’ingresso dell’impianto uno alla volta e solo previa autorizzazione del personale addetto di Aquatempra. I membri di una stessa famiglia e i congiunti potranno accedere all’impianto contemporaneamente, sempre previa autorizzazione del personale addetto.

Gli utenti in attesa di accedere all’impianto devono attendere il proprio turno formando una fila regolare e mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro. Il mantenimento della distanza interpersonale è agevolato dalla presenza sul terreno di alcuni riferimenti grafici.

Le persone di età anagrafica pari o superiore a 70 anni possono accedere all’impianto in via prioritaria rispetto a tutte le altre, mostrando il proprio documento d’identità al personale addetto.

L’accesso agli impianti gestiti da Aquatempra è interdetto a tutti coloro che:

  1. presentano una temperatura corporea superiore a 37,5° C;
  2. presentano sintomi di infezione respiratoria;
  3. hanno avuto rapporti negli ultimi 14 giorni con persone che sono risultate contagiate dal virus Covid-19;
  4. sono sottoposti a misure di quarantena preventiva;
  5. dichiarano di non essere a conoscenza delle misure vigenti per il contenimento del contagio da Covid-19.

6.             Accesso agli impianti mediante prenotazione

Gli utenti hanno la possibilità di prenotare telefonicamente l’accesso all’impianto o direttamente alla cassa dell’impianto, riservando anche il settore e numero della postazione, nonché il noleggio di attrezzature quali ombrelloni, sedia a sdraio e lettini, se disponibili.

La prenotazione telefonica avviene contattando il centralino dell’impianto prescelto e può essere effettuata con un anticipo massimo di sette giorni; ogni utente può riservare solo una postazione singola, doppia o per la propria famiglia, nei limiti della disponibilità esistente. Per la prenotazione effettuata di persona presso la cassa valgono le stesse regole.

L’utente in possesso di prenotazione deve arrivare alla cassa dell’impianto entro il termine massimo di 1 ora e mezza dall’inizio dell’orario di balneazione. Per gli utenti prenotati per il nuoto libero il termine massimo è di un quarto d’ora. Decorsi tali termini la prenotazione cessa di avere efficacia e la postazione prenotata, così come le eventuali attrezzature richieste, possono essere assegnate ad altri utenti non in possesso di prenotazione. Per il nuoto libero, decorso il termine previsto, il posto può essere utilizzato da altro utente. 

Gli utenti in possesso di prenotazione impossibilitati a raggiungere l’impianto sono tenuti ad annullare telefonicamente la prenotazione effettuata.

Gli utenti in possesso di prenotazione hanno priorità di accesso all’impianto rispetto agli utenti che ne sono sprovvisti. A tal fine, gli utenti in possesso di prenotazione, su indicazione del personale addetto di Aquatempra, formano una fila separata rispetto agli utenti che ne sono sprovvisti, e accedono all’impianto in via prioritaria, sempre previa autorizzazione del personale addetto. In caso di compresenza della fila dei prenotati e della fila dei non prenotati, questi ultimi accedono all’impianto ogni due prenotati.

7.             Identificazione degli utenti al momento dell’accesso all’impianto

Per accedere agli impianti è obbligatorio esibire al personale addetto un valido documento d’identità. L’esibizione del documento è obbligatoria anche per i minori non accompagnati di età compresa da 14 a 18 anni. Gli utenti di età inferiore a 14 anni possono accedere agli impianti solo se accompagnati da una persona maggiorenne. Coloro che sono sprovvisti di valido documento d’identità o che si rifiutano di esibirlo al personale addetto non possono accedere agli impianti.

In occasione del primo accesso ad uno degli impianti, gli utenti devono anche:

  1. rilasciare il proprio consenso scritto al trattamento dei propri dati personali;
  2. sottoscrivere delle apposite dichiarazione anti-contagio ed accettare il presente Protocollo;
  3. fornire il proprio recapito telefonico;
  4. pagare la tariffa prevista per la tipologia di servizio richiesto.

I dati di ciascun utente sono inseriti dall’addetto alla cassa nel sistema gestionale di Aquatempra, in modo da consentire il tracciamento di tutti gli accessi agli impianti che saranno effettuati a partire dal 14/06/2020. L’addetto alla cassa avrà cura di abbinare il nominativo di ciascun utente al numero della relativa postazione assegnata.

La sottoscrizione delle dichiarazioni anti-contagio è prevista solo al primo accesso. Qualora le dichiarazioni rilasciate subiscano delle modifiche nel corso del tempo, gli utenti sono obbligati a segnalare tale circostanza al personale addetto di Aquatempra e a sottoscrivere una nuova dichiarazione anti-contagio con le informazioni aggiornate.

I consensi al trattamento dei dati personali, le dichiarazioni anti-contagio e le accettazioni del presente Protocollo sono archiviate in forma cartacea da Aquatempra in ordine alfabetico per cognome utente, in modo da consentirne il rapido riscontro in caso di necessità.

E’ fortemente consigliato l’utilizzo da parte degli utenti di strumenti di pagamento elettronico (bancomat e carte di credito).

8.             Attività di sanificazione e igienizzazione

Aquatempra effettua la sanificazione completa di tutti i locali una volta al giorno (durante l’orario di chiusura degli impianti) e il personale addetto effettua l’igienizzazione continua delle docce, dei servizi igienici e di tutti gli arredi presenti nei locali spogliatoi.

I locali utilizzati dal personale di Aquatempra devono essere sanificati con prodotti specifici almeno una volta al giorno, con particolare riferimento agli oggetti e agli spazi maggiormente utilizzati.

L’utilizzo delle attrezzature per la balneazione, per il nuoto libero, per i corsi e per gli allenamenti, se effettivamente utilizzate dagli utenti, devono essere disinfettate dal personale di Aquatempra ad ogni cambio di persona o di nucleo familiare. A fine giornata tutte le attrezzature devono essere sanificate. Gli utenti sono tenuti ad evitare di utilizzare promiscuamente le attrezzature, fatta eccezione per i congiunti e i membri di una stessa famiglia.

Il personale che effettua le operazioni di igienizzazione deve annotare su apposito registro la procedura effettuata, indicando nome e cognome dell’operatore, luogo e ora dell’operazione di igienizzazione, sottoscrivendo quanto annotato.

Il Responsabile tecnico di Aquatempra tiene un registro informatico di tutte le attività di sanificazione programmate ed effettuate.

9.             Utilizzo negli spogliatoi, delle docce e dei servizi igienici

L’accesso e l’utilizzo degli spogliatori deve avvenire con modalità tali da non creare ingorghi e assembramenti di alcun tipo; per tale motivo, i percorsi interni sono stati appositamente modificati e alcune docce, servizi igienici e asciugacapelli sono stati disabilitati, in modo da consentire comunque il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro.

Tutti gli utenti sono tenuti a:

  1. rispettare scrupolosamente le indicazioni riportate sull’apposita segnaletica verticale ed orizzontale presente negli spogliatoi;
  2. fare tutto il possibile per mantenere comunque la distanza interpersonale di almeno un metro;
  3. riporre i propri effetti personali nell’apposita busta di plastica ricevuta al momento dell’ingresso all’impianto;
  4. riporre negli appositi armadietti i propri effetti personali solo se contenuti nell’apposita busta di plastica;
  5. evitare di lasciare i propri effetti personali sulle panchine, sugli attaccapanni, ecc.
  6. evitare, durante l’utilizzo delle docce, che i propri accappatoi e asciugamenti entrino in contatto con quelli di altri utenti;
  7. seguire scrupolosamente tutte le indicazioni che verranno date dal personale di Aquatempra.

L’accesso ai locali spogliatoi, come di consueto, non è consentito con le scarpe ai piedi; pertanto, gli utenti dovranno toglierle e indossare apposite ciabatte da piscina prima di accedere a tali locali.

Nonostante le attività di sanificazione ed igienizzazione, l’utilizzo degli spogliatoi e delle docce resta fortemente sconsigliato, in quanto si tratta comunque di locali chiusi e tendenzialmente umidi che favoriscono la diffusione del virus Covid-19. Pertanto, ove possibile, gli utenti sono invitati ad arrivare in piscina con indosso il proprio costume ed a utilizzare gli spogliatori solo qualora ciò non sia possibile e solo per il tempo strettamente necessario.

10.         Accesso e utilizzo delle aree scoperte (prati)

Tutte le aree scoperte (prati) sono state suddivise in “settori” e in ogni settore sono state create delle “postazioni numerate” e dei “percorsi pedonali” a senso unico, appositamente segnalati e di dimensioni idonee al mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro.

Al momento dell’accesso all’impianto, ad ogni utente viene assegnata una propria postazione ad uso esclusivo e consegnato un braccialetto colorato. Il colore del braccialetto identifica il settore in cui è situata la postazione assegnata.

Le postazioni possono essere ad uso singolo, ad uso doppio o per famiglie, essere prive di arredi, oppure essere dotate di sedie a sdraio, lettini, ombrelloni, ecc..

Al momento dell’accesso all’impianto il personale della cassa, a seconda delle esigenze, assegna la tipologia di postazione necessaria per l’utente e gli eventuali arredi dallo stesso richiesti. Gli utenti hanno la possibilità di scegliere la propria postazione fra quelle ancora disponibili.

In linea di principio, le postazioni assegnate non possono essere cambiate o scambiate fra gli utenti. In casi eccezionali, qualora si renda necessario, il cambio o lo scambio della postazione deve avvenire solo con l’autorizzazione del personale di Aquatempra addetto alla cassa, stante gli obblighi di registrazione e tracciamento imposti dalle linee guida anti-contagio vigenti. 

Gli utenti sono tenuti ad utilizzare esclusivamente la propria postazione e a mantenere in ogni caso la distanza interpersonale di almeno un metro.

Non è consentito in alcun modo effettuare assembramenti di persone; il personale di Aquatempra è tenuto a vigilare in modo continuativo il rispetto di tale divieto e il corretto uso delle postazioni e dei percorsi pedonali.

11.         Utilizzo del piano vasca

Il piano vasca deve essere lasciato libero da persone e cose; pertanto, gli utenti potranno utilizzarlo solo per raggiungere le vasche.

12.         Doccia saponata e altre norme igieniche

Prima dell’ingresso in acqua ogni utente deve effettuare una doccia saponata utilizzando le attrezzature presenti nei varchi di accesso al piano vasca. Come in precedenza, l’uso della cuffia è obbligatorio ed è vietato sputare, soffiarsi il naso, urinare e defecare in acqua (così come in tutti gli altri ambienti e locali dell’impianto non adibiti a servizi igienici). I bambini molto piccoli devono utilizzare pannolini contenitivi.

13.         Accesso e utilizzo delle vasche per la balneazione

A causa della necessità di mantenere anche in acqua la distanza minima interpersonale prevista dalle linee guida anti-contagio, l’accesso degli utenti alle vasche è regimentato.

In linea di principio, ogni utente può accedere alle vasche presenti nell’impianto per 20 minuti continuativi ogni ora. L’ingresso in vasca avverrà per “settore” di appartenenza, previa autorizzazione degli assistenti bagnanti presenti sul piano vasca, che comunicheranno con segnale sonoro l’inizio e la fine di ciascun turno.

Ogni assistente bagnate può disporre il blocco momentaneo degli accessi in vasca per prevenire la formazione di assembramenti.

A seconda della numerosità delle persone presenti, il coordinatore dell’impianto potrà, sotto la propria responsabilità, incrementare o ridurre il numero dei minuti di balneazione di ciascun settore; in ogni caso, deve essere sempre garantito il rispetto della capienza massima consentita per ciascuna vasca.

Tutti gli utenti sono obbligati a mantenere in vasca la distanza minima interpersonale di almeno un metro.

14.         Accesso e utilizzo delle vasche per attività di nuoto libero

A causa della necessità di mantenere anche in acqua la distanza minima interpersonale prevista dalle linee guida anti-contagio, l’accesso degli utenti intenzionati ad effettuare nuoto libero in corsia è consentito con le seguenti limitazioni:

  1. corsie da 50 metri: massimo n. 8 utenti per corsia;
  2. corsie da 25 metri: massimo n. 5 utenti per corsia.

Tutti gli utenti del nuoto libero sono obbligati a mantenere in vasca la distanza minima interpersonale di almeno un metro, evitando di fermarsi al bordo quando, in prossimità di questo, sono già presenti due persone. In tali casi, per effettuare il riposo è consentito fermarsi negli appositi slot creati lungo le corsie, in prossimità del bordo, prestando attenzione alle persone che stanno nuotando.

15.         Accesso e utilizzo delle vasche per i corsi

A causa della necessità di mantenere anche in acqua la distanza minima interpersonale prevista dalle linee guida anti-contagio, l’accesso alle vasche degli allievi dei corsi è consentito con le seguenti limitazioni:

  1. corsie da 50 metri: massimo n. 7 allievi per corsia;
  2. corsie da 25 metri: massimo n. 7 allievi per corsia.
  3. corsi fitness: 7 mq. per utente, comunque garantendo almeno 2 m. di distanza tra un utente e l’altro.

Fermo l’obbligo di rispettare quanto sopra, sarà cura dell’istruttore adottare modalità operative che garantiscano il mantenimento della distanza minima interpersonale di almeno un metro fra gli allievi, fra cui quella di evitare la fermata al bordo quando, in prossimità di questo, sono già presenti due allievi.

16.         Accesso e utilizzo delle vasche per attività di nuoto agonistico

A causa della necessità di mantenere anche in acqua la distanza minima interpersonale prevista dalle linee guida anti-contagio, l’accesso alle vasche degli atleti è consentito con le seguenti limitazioni:

  1. corsie da 50 metri: massimo n. 10 utenti per corsia;
  2. corsie da 25 metri: massimo n. 7 utenti per corsia.

Fermo l’obbligo di rispettare quanto sopra, sarà cura dell’allenatore adottare modalità operative che garantiscano il mantenimento della distanza minima interpersonale di almeno due metri fra gli atleti, fra cui quella di evitare la fermata al bordo quando, in prossimità di questo, sono già presenti due atleti.

16-bis Accesso e utilizzo delle vasche per attività dei centri estivi

Per i centri estivi o campi solari, organizzati e gestiti da Aquatempra o da enti diversi da essa, valgono le stesse regole anti-contagio previste per la balneazione. Tali regole devono essere osservate sia dai partecipanti ai centri estivi o campi solari (bambini e ragazzi), sia dai loro accompagnatori/istruttori. Per le attività svolte in vasca devono essere applicate, a seconda dei casi, le stesse limitazioni previste ai precedenti artt. 13 e 16.

Fermo l’obbligo di rispettare quanto sopra, sarà cura dell’accompagnatore/istruttore o del personale addetto di Aquatempra adottare modalità operative che garantiscano il mantenimento della distanza minima interpersonale di almeno due metri fra i partecipanti ai centri estivi in ogni attività svolta, sia che essa sia svolta in vasca, che nei locali e spazi verdi.

17.         Trattamento dell’acqua delle vasche

In presenza di utenti il cloro attivo libero presente in acqua deve essere compreso fra 1 e 1,5 mg/l, quello del cloro combinato <= 0,40 mg/l, mentre il PH dell’acqua deve essere compreso fra 6,5 e 7,5. Tali parametri devono essere controllati dal personale di Aquatempra con frequenza pari o inferiore a 2 ore. Qualora i valori rilevati si avvicinino ai limiti di cui sopra, devono essere immediatamente adottate le iniziative necessarie a prevenire lo sforamento. Qualora dal rilevamento emerga lo sforamento dei suddetti valori, devono essere adottate immediatamente tutte le iniziative necessarie per riportate i valori entro tali parametri.

18.         Analisi chimica a microbiologica dell’acqua delle vasche

Prima dell’apertura delle vasche all’utilizzo da parte degli utenti deve essere confermata l’idoneità dell’acqua alla balneazione attraverso l’effettuazione di analisi di tipo chimico e microbiologico dei parametri di cui alla tabella A dell’allegato 1 dell’accordo Stato Regione e PP.AA. del 16/01/2003, effettuate da apposito laboratorio. Le analisi di laboratorio devono essere ripetute a cadenza mensile, salvo necessità sopraggiunte che possono rendere necessaria una maggiore frequenza.

19.         Percorsi divisi per l’entrata e l’uscita dagli impianti

Sono presenti presso gli impianti differenti percorsi di entrata e di uscita dagli impianti stessi e dagli spogliatoi, così come sono presenti percorsi pedonali a senso unico per il raggiungimento delle aree a verde, delle postazioni e delle vasche. Tutti gli utenti sono tenuti a seguire i percorsi nel senso indicato dall’apposita segnaletica orizzontale e verticale, mantenendo sempre la distanza interpersonale minima di almeno un metro.

20.         Sorveglianza dei minorenni

Gli adulti che accompagnano minorenni sono tenuti ad esercitare nei loro confronti una vigilanza continua, al fine di assicurare il rispetto di tutte le previsioni contenute nel presente documento.

Per i minorenni di età compresa fra 14 e 18 anni non accompagnati da adulti la sorveglianza è effettuata dal personale di Aquatempra in servizio presso l’impianto.

21.         Divieto di manifestazioni, eventi, feste e intrattenimenti

E’ vietato effettuare presso gli impianti gestiti da Aquatempra manifestazioni, eventi, feste, attività di intrattenimento di qualsiasi tipo.

22.         Divieto di accesso alle tribune

E’ vietato a chiunque di accedere alle tribune presenti presso gli impianti, fatta eccezione per il personale addetto alla manutenzione.

23.         Impianti di areazione

Gli impianti di areazione, se in funzione, devono essere sanificati almeno a cadenza mensile. In caso di funzionamento è esclusa la modalità di ricircolo anche parziale.

24.         Associazioni sportive dilettantistiche

Le Associazioni sportive dilettantistiche che, a vario titolo, frequentano gli impianti natatori gestiti da Aquatempra sono obbligate a rispettare e a far rispettare al proprio personale e ai propri iscritti tutte le disposizioni previste nel presente Protocollo. Tali associazioni sono altresì obbligate a rilevare la temperatura corporea del proprio personale e dei propri iscritti che accedono agli impianti gestiti da Aquatempra, ad acquisire le dichiarazioni anti-contagio, nonché ad acquisire e conservare i dati relativi agli accessi agli impianti secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

25.         Personale e collaboratori di Aquatempra

Il personale e i collaboratori di Aquatempra, oltre alle disposizioni precedenti, devono osservare le seguenti indicazioni:

  1. per il raggiungimento della sede di lavoro, qualora non fosse possibile spostarsi con mezzi individuali, è necessario mantenere la distanza interpersonale sui mezzi pubblici e usare obbligatoriamente la mascherina protettiva di naso e bocca. Inoltre, è necessario lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone o con le specifiche soluzioni idroalcoliche e dopo l’uso del mezzo pubblico e, comunque, al momento dell’ingresso nell’impianto;
  2. durante l’attività lavorativa, in spazi chiusi o all’aperto, è necessario mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro e lavarsi frequentemente e accuratamente le mani con acqua e sapone o gli con specifici prodotti messi a disposizione di Aquatempra (soluzioni idroalcoliche);
  3. è assolutamente vietato recarsi sul posto di lavoro in presenza di febbre o altri sintomi influenzali; all’inizio del turno di lavoro è obbligatorio misurare la temperatura corporea e, qualora questa sia superiore a 37,5° C, è obbligatorio avvertire il coordinatore dell’impianto, tornare immediatamente presso la propria abitazione e contattare il proprio medico curante;
  4. durante l’attività lavorativa è obbligatorio l’uso della mascherina chirurgica protettiva di naso e bocca o mascherine con protezione più elevata, da valutare a cura del responsabile tecnico a seconda della specifica attività svolta.

I cassieri e tutti gli addetti al ricevimento degli utenti possono indossare, a loro discrezione, guanti protettivi; è comunque necessario igienizzare frequentemente le mani ed evitare di toccarsi il viso con le mani durante il servizio.

Il Responsabile d’impianto ha il compito di controllare, secondo le modalità ritenute più idonee, il rispetto delle indicazioni di cui sopra e di riferire senza indugio al Responsabile tecnico circa le eventuali criticità rilevate.

25-bis. Gestione dei soggetti sintomatici

Nel caso in cui, durante l’attività, il personale di Aquatempra rilevi che un utente o un proprio collega presenta sintomi compatibili con il contagio da Covid-19, quali temperatura corporea superiore a 37,5° C, tosse secca, spossatezza, indolenzimento e dolori muscolari, mal di gola, diarrea, congiuntivite, mal di testa, perdita del gusto o dell’olfatto, eruzione cutanea o scolorimento delle dita di piedi o mani, difficoltà respiratoria o fiato corto, oppressione o dolore al petto, perdita della facoltà di parola o di movimento, è obbligato ad avvertire immediatamente il coordinatore dell’impianto.

Il coordinatore dell’impianto deve:

  • far indossare immediatamente al sintomatico una mascherina chirurgica protettiva di naso e bocca, salvo che si tratti di soggetto di età inferiore ai 6 anni;
  • isolare il soggetto sintomatico in una stanza a ciò dedicata, se disponibile, o in un’area di isolamento ben identificabile;
  • in caso di utente minorenne avvertire immediatamente uno dei genitori o chi esercita la patria potestà;
  • acquisire le generalità del soggetto sintomatico (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza, numero telefonico);
  • rilevare la temperatura corporea del soggetto sintomatico mediante termometro laser;
  • contattare il servizio sanitario competente e attenersi alle istruzioni telefoniche impartite dagli operatori sanitari;
  • accudire il soggetto sintomatico mantenendo la distanza interpersonale di almeno 2 metri;
  • per i soggetti sintomatici di età inferiore ai 6 anni, rispettare l’etichetta respiratoria (tossire e starnutire direttamente su di un fazzoletto di carta o nella piega del gomito). I fazzoletti utilizzati dovranno essere riposti dal sintomatico in un sacchetto di plastica chiuso;
  • ad emergenza conclusa, disporre l’immediata sanificazione straordinaria della stanza di isolamento e degli altri locali che sono stati frequentati dal soggetto sintomatico.

Chiunque entri in contatto con il soggetto sintomatico dovrà indossare la mascherina chirurgica, compresi i genitori o i tutori legali che si recheranno presso l’impianto per condurlo alla propria abitazione.

26.         Sanzioni

È fatto obbligo a tutti gli utenti e al personale di Aquatempra di rispettare le disposizioni contenute nel presente Protocollo anti-contagio. La violazione di una qualsiasi delle previsioni contenute nel presente Protocollo comporta il richiamo verbale da parte del personale di Aquatempra in servizio presso l’impianto. In caso di recidiva è previsto l’allontanamento dall’impianto della persona che ha commesso la violazione e la segnalazione della stessa alle competenti autorità di Pubblica Sicurezza.

Nel caso in cui la violazione sia commessa da un dipendente o collaboratore di Aquatempra, il richiamo verbale viene effettuato dal coordinatore d’impianto. In caso di recidiva può essere avviato nei confronti del dipendente o collaboratore specifico procedimento di contestazione.

 

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok